Menu

Ricetta sapone vincotto

DIFFICOLTÀ
INGREDIENTI:

Olio di Oliva 900g
Olio di Cocco 100g
Acqua distillata 300g
Idrossido di Sodio 128g
Farina bianca 20g
Miele 30 ml
Vincotto 100g – Da aggiungere al nastro

Ricetta candidata al concorso di autoproduzione "Saponi e buoi dei paesi tuoi" Perchè rappresenta il proverbio "Saponi e buoi dei paesi tuoi"? La raccolta dell’uva e delle olive è un momento per raggruppare tutti i parenti che vivono lontani emigrati per lavoro, è un momento di festa, ed è la gioia delle persone anziane quando infilano nelle valige dei figli una tanica di olio ed una di vino. E aggiunto al mosto appena spremuto affinché il vino resta buono per tutto l’anno senza l’aggiunta di sostanze chimiche e di conservanti; Perché vincotto: > Viene aggiunto al mosto appena spremuto affinché il vino resta buono per tutto l’anno senza l’aggiunta di sostanze chimiche e di conservanti; > Viene per debellare le fastidiose bollicine al palato. > Si usa per la preparazione di dolci. > Si usava per la preparazione di gustose granatine di neve da consumare accanto al fuoco durante le fredde giornate d’inverno.
Perché olio di oliva: > è naturale; > e reperibile nelle dispense dei nostri nonni; > è conosciuto fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche sulla pelle; > ha proprietà emollienti ed ammorbidenti, senza l’aggiunta di coloranti o profumi artificiali, ottenendo così un sapone assolutamente naturale, biodegradabile e non inquinante; > la migliore garanzia contro le allergie o altre aggressioni che può subire la pelle a causa dell’utilizzazione di un sapone industriale

Preparazione

A freddo
Stagionatura 40 giorni.
Si ottiene un sapone dal colore rosa ambrato, dal profumo delicato e dolce, dall’effetto rilassante e rinfrescante, soprattutto se usato dopo una giornata di sole. (IDEALE DOPOSOLE)

Come usare

Usare come un normale sapone.

Tag:
tutti gli ingredienti