RICETTE FAI DA TE

Sapone alla rapa rossa ed elicriso


Scritto da Lucia

Ingredienti

– 1.000gr di olio d’oliva
– 126gr di soda caustica (ho applicato lo sconto del 6%)
– 300gr di acqua
– rape rosse
– 2 cucchiai di fiori secchi di Elicriso
– 1 cucchiaio di argilla

Difficoltà

Preparazione

Le rape le ho lavate, sbucciate e tagliuzzate e ho buttato tutto in pentola a pressione con poca acqua e per una decina di minuti.
Ho poi scolato le rape rosse, le ho rifilate a qualcuno che le apprezzasse e mi sono tenuta il liquido. Una volta freddo l’ho usato nella ricetta base (v. link) al posto dell’acqua.
Ho usato un litro di olio.
L’unica cosa che cambia rispetto alla ricetta base è il peso della soda. Per i saponi da corpo è preferibile scontarla, cioè metterne massimo un 6% in meno, in modo da lasciare un po’ di olio insaponificato. Il sapone risulta così più emolliente e meno aggressivo.
Poi ho proceduto come per la ricetta base, fino alla fase del nastro.
Qui ho aggiunto due cucchiai di fiori di elicriso secchi (e forse ho un po’ esagerato…) e già che c’ero ci ho messo un cucchiaio di argilla. Il tutto perché volevo fare un sapone bello esfoliante… Ora è decisamente stagionato… e ha tutta l’aria di assolvere perfettamente a questo scopo. Lo proverò a breve!

Modo d'uso

usare come un normale sapone.

Per preparare questa ricetta


Comments

  1. elena

    ho letto con interesse i risultati dei tuoi esperimenti.
    io ho fatto il sapone con l’infuso di calendula: ne è risultato un sapone di colore giallino.
    L’ultima volta ho invece aggiunto fiori di lavanda secchi e olio essenziale di lavanda: i fiori sono diventati di colore marrone ma il profumo è ottimo.

  2. Post<br/>Author
    Lucia

    Sì, infatti molte piante, se aggiunte nell’impasto tendono a cambiare colore a causa dell’ambiente alcalino e virare al marrone… i saponi si possono provare a tingere anche con le spezie, i risultati sono molto divertenti!

  3. Silvia

    Cosa posso usare per colorare i saponi di un bel colore acceso senza poi perdere tutto a contatto con la soda? quando devo buttare il colore subito o dopo qualche minuto che si mescola? nn capisco la tempistica…

  4. Presidente di Bananas Republik

    Che bel sito, è una meraviglia, mette di buon umore!! 🙂

    Mi sta venendo voglia di provare a fare il sapone.
    Una curiosità, volendo aggiungere anche altri ingredienti all’olio d’oliva (olio di germe di grano, miele, ecc) portiamo tutto sempre alla quantitià di 1kg. e alla temperatura di 45 C come dice la ricetta base?

    ciao 🙂

  5. elisa

    Dipende tutto da quali ingredienti vuoi aggiungere… tutti hanno delle proporzioni precise da rispettare, per non avere dei risultati non soddisfacenti. Ciascun ingrediente poi va aggiunto in momenti diversi. La cera d’api è meglio aggiungerla quando si scaldano i grassi, il miele dipende (ci sono delle correnti di pensiero differenti), l’olio di germe di grano è molto delicato e si rischia di rovinare con il metodo a freddo (andrebbe comunque aggiunto alla fase nastro).
    Per ogni info aggiuntiva c’è un bel sito http://www.ilmiosapone.it e il relativo libro edito FAG “il mio sapone naturale”.
    buon divertimento!!

  6. Post<br/>Author
    Lucia

    Ciao Silvia,
    i colori per essere danneggiati il meno possibile devono essere aggiunti al nastro. Quindi quando vedi che inizia a formarsi la traccia e il tutto diventare un pò cremoso. In ogni caso tutti i colori naturali un pò cambieranno sempre..vedrai che il sapone dall’impasto al completamento della stagionatura cambierà tonalità almeno 4 volte!

Leave us a comment

Hai la passione del fai da te? Raccontaci come realizzi i tuoi cosmetici naturali

Invia la tua ricetta

Prima volta su La Saponaria? Prova i cosmetici in formato mini!

Ordina il minikit

Sei un nostro rivenditore o vuoi sapere come diventarlo?

Vai all’area rivenditori