Torna all'indice

Ortica


Scritto da Simona
ortica 1024x512

Valutazione

ingrediente sicuro

Urtica dioica

L’ortica è una pianta erbacea perenne alta da 0,5 a 1,5 metri e appartenente alla famiglia delle Urticacee; Diffusa sia in oriente che in occidente, è nota per il potere irritante dei peli che ne ricoprono le foglie e i fusti: il suo nome pare derivi infatti dal latino urere che significa “bruciare” in riferimento ai suoi peli urticanti.

La grande quantità di principi attivi noti, e altri ancora non studiati a fondo nel loro insieme, fanno dell’ortica una delle piante con il maggior numero di proprietà medicinali. Il suo contenuto di ferro e vitamina C la rende particolarmente consigliata a chi soffre di anemia, sotto forma di tisana.  Possiede anche proprietà vasocostrittrici (contrae i vasi sanguigni) ed emostatiche (ferma le emorragie), quindi è impiegata specialmente nei casi di emorragie nasali e uterine. Grazie alla spiccata azione diuretica di cui le foglie di ortica sono dotate, il loro utilizzo è stato inoltre ufficialmente approvato in caso di infezioni delle vie urinarie e calcoli renali.

Per uso esterno ha effetto emolliente, grazie al quale viene impiegata nel trattamento delle malattie croniche della pelle, specialmente in caso di eczemi, eruzioni cutanee e acne perché pulisce, rigenera e rende più bella la pelle. Infine, grazie al suo contenuto di vitamina C, A, K, magnesio, silicio e calcio, l’ortica si rivela un rimedio fondamentale anche per i problemi del cuoio capelluto: la pianta promuove infatti la circolazione sanguigna evitando l’ostruzione o l’inattività dei follicoli e stimolando così la crescita dei capelli.

Non solo, l’ortica riduce il sebo in eccesso riequilibrando il PH naturale del cuoio capelluto e svolgendo un importante azione di pulizia dei bulbi piliferi che non saranno più ostruiti da forfora o cellule morte.

herbartem

Laboratorio Herbartem, Macerata (MC)

Origine

L'azienda emiliana che ci fornisce l'ortica realizza l’estrazione mediante un metodo tecnologicamente avanzato e basato sugli ultrasuoni: è un metodo esclusivamente meccanico in cui tutto il processo di estrazione avviene a temperatura ambiente evitando così la disgregazione dei principi attivi termolabili, come le vitamine o gli oli essenziali. Durante il processo gli ultrasuoni si trasformano in onde d’urto che si diffondono nella vasca di contenimento attraverso la formazione di milioni di microbolle che crescono fino ad esplodere . Questo fenomeno permette la rottura della membrana cellulare, lo svuotamento dei principi attivi in essa contenuti e la conseguente solubilizzazione nel mezzo solvente: in questo modo si ottengono estrazioni pressoché totali di tutti i principi attivi contenuti nelle piante, cosa che non può avvenire con un’estrazione di tipo fisico. Si tratta quindi di un metodo di estrazione capace di mantenere intatte le qualità organolettiche e funzionali delle piante, con il quale si ottengono vere acque distillate e non semplici acque aromatizzate.

Funzione

Emolliente, riequilibrante, rigenerante.

Trovi questo ingrediente in


Hai la passione del fai da te? Raccontaci come realizzi i tuoi cosmetici naturali

Invia la tua ricetta

Prima volta su La Saponaria? Prova i cosmetici in formato mini!

Ordina il minikit

Ti piacerebbe una linea di cosmetici bio con il tuo olio o il tuo marchio?

Produzioni personalizzate

Sei un nostro rivenditore o vuoi sapere come diventarlo?

Vai all’area rivenditori